Home » gomme invernali moto » Gomme ANLAS

Gomme ANLAS

GOMME INVERNALI MOTO e Normative

GOMME INVERNALI MOTO e Normative - MILANO MOTO.it

LE SOLUZIONI PER L’INVERNO DA ANLAS

Per permetterci di sfruttare al massimo la nostra amata due ruote, alcune aziende produttrici di pneumatici presentano nei loro cataloghi delle coperture invernali. Tra queste c’è Anlas, azienda turca che dal 1974 produce pneumatici per molteplici veicoli (moto, scooter, quad, go kart, golf cart, biciclette e trattori). Anlas è leader in Turchia nel settore dei pneumatici per moto e scooter e ora fa il suo ingresso anche nel nostro Paese. E lo fa con un approccio al mercato molto particolare, che potrebbe essere definito da “boutique”; ovvero, l’obiettivo delle Casa non è quello di fare grandi numeri, ma quello di coprire segmenti di nicchia, con prodotti di qualità. Nel loro catalogo troviamo pneumatici per moto e scooter: alcune soluzioni più adatte per l’asfalto, altre per l’off road. Ma non mancano prodotti adatti a chi non vuole rinunciare a muoversi in sella ad un mezzo a due ruote nemmeno in inverno: il pneumatico da scooter Winter Grip 2, il tassellato per maxienduro CapraX e, novità assoluta nel campo moto, la “gomma da neve” Winter Grip Plus(tutte e tre omologate M+S: Mud + Snow, fango e neve). 

 

 

 

GOMME M+S, OCCHIO AL CODICE DI VELOCITÀ

 

Ci sembrava ci fosse andata fin troppo bene, con l’esclusione dell’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo per le moto durante il periodo invernale. Il Ministero dei trasporti aveva stabilito che il periodo di riferimento per le coperture M+S va dal 15 novembre al 15 aprile. Ricordate le vicende relative alle ordinanze delle Province?

 

Poi ha statuito che le M+S con indice di velocità più basso possono essere montate solamente in quel dato periodo invernale. Infine, sommerso di lamentele per l’affollamento e i problemi di approvvigionamento dei gommisti nel periodo vicino alle scadenze, ha esteso l’uso di coperture invernali (con codice di velocità inferiore a quello riportato sul libretto – lo ribadiamo) per un mese prima e uno dopo rispetto all’obbligo.

 

Pesanti le sanzioni: dal 16 maggio, l’infrazione di riferimento comporta, non solo una multa di 419 euro, ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.

 

In sostanza, dal 15 ottobre al 15 maggio è possibile montare le tassellate con diverso indice di velocità. Ricordiamo che se le misure dei pneumatici sono riportate a libretto il problema non sussiste e le M+S posso essere montate per tutto l’anno. L’obbligo, naturalmente, vale anche per le auto.